MATELICA – Una sezione speciale della Protezione civile dedicata ai beni culturali e il coinvolgimento delle università nel recupero delle opere d’arte, che deve essere fatto sul territorio e con le forze del territorio. Ciò è stato riportato da una nota dell’Ansa.

Sono le priorità contenute in una mozione votata all’unanimità al Teatro Piermarini di Matelica durante una riunione straordinaria del Consiglio Superiore per i beni culturali e paesaggistici, dedicata alle aree colpite dal terremoto. L’incontro si è svolto in seduta pubblica. Erano presenti 12 consiglieri su 18, che prima hanno visitato Camerino e poi Matelica.

A seguire le audizioni di tutti gli attori impegnati nel fronteggiare il dramma del sisma: Protezione civile, ministero dei Beni culturali, atenei. La mozione sarà presentata al Consiglio dei ministri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 58 volte, 1 oggi)