ASCOLI PICENO – Durante l’assemblea tenutasi il 28 marzo tra Provincia di Ascoli e vertici scolastici (CLICCA QUI) è saltata fuori una richiesta importante.

I dirigenti scolastici degli istituti superiori della provincia di Ascoli Piceno chiedono la verifica di vulnerabilità sismica per tutti gli edifici scolastici di competenza dell’amministrazione provinciale.

La richiesta durante un incontro con una delegazione della Provincia, guidata dal presidente D’Erasmo, il quale ha confermato che questa esigenza è una priorità fondamentale nell’ambito dell’impegno per il rafforzamento della sicurezza e il costante miglioramento funzionale dei plessi scolastici. La Provincia di Ascoli ha già stanziato 115 mila euro per la verifica della vulnerabilità sismica di 5 scuole e sono previsti nel Bilancio 2017 altri 115 mila euro per altri 5 istituti.

L’obiettivo è di completare le verifiche dei livelli di sicurezza sismica su tutte le scuole superiori del territorio provinciale. Nel 2016 la Provincia di Ascoli Piceno ha investito per l’edilizia scolastica 2 milioni 160 mila euro, di cui 700 mila per gli interventi di somma urgenza per i danni causati dal terremoto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 60 volte, 1 oggi)