ASCOLI PCICENO – “Nelle Marche è difficile rilanciare la comunicazione dopo il ‘terrorismo’ fatto dai media con il terremoto”.

Sono le parole riportate dall’Ansa delll’imprenditore pesarese Nardo Filippetti, fondatore di Eden Viaggi e presidente dell’Astoi (Confindustria Viaggi).

“Da un lato hanno sempre parlato di Amatrice, ma non del Lazio, dall’altro hanno sempre usato la parola Marche – le parole riportate dall’Ansa-. E siccome questo genera paura,il terremoto ha causato un calo del turismo nelle Marche del 40% che molte aziende non riusciranno a sopportare”.

“Da anni siamo interessati a costruire un villaggio turistico nel sud delle Marche, ma non trovo interlocutori decisi – ha concluso – perché l’investitore vuole tempi certi. Nella nostra regione le strutture sono ancora quelle degli anni Sessanta, mentre la domanda è cambiata. Bisogna assolutamente alzare il livello della qualità ricettiva e avere una nuova cultura dei servizi turistici per rispondere alle aspettative della clientela mondiale che vuole venire sempre in Italia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 149 volte, 1 oggi)