ANCONA – “Il trasferimento di un certo numero di sfollati dai campeggi e hotel della costa marchigiana verso altre strutture ricettive avviene in modo volontario e secondo un percorso condiviso con gli operatori alberghieri e i sindaci. Abbiamo messo a disposizione nuove strutture qualificate e accoglienti, e potenziato i servizi di trasporto per i lavoratori e gli studenti che devono spostarsi ogni giorno”.

Queste sono le parole, riportate dall’Ansa, dell’assessore al Turismo e alla Cultura delle Marche Moreno Pieroni, commentando i primi trasferimenti avvenuti il 3 aprile, da Porto Recanati a Sirolo.

”Il messaggio che vogliamo dare – aggiunge – è che la collaborazione e il confronto saranno massimi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)