ANCONA – La Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione per il trasferimento delle strade ex Anas dalle Province alla Regione. Si tratta degli 800 chilometri di arterie provinciali che la Regione ha affidato in gestione all’Anas con l’accordo dello scorso anno.

La normativa regionale (legge 35/2016) prevede che, per l’effettivo passaggio della proprietà, siano individuati i criteri e le modalità operative collegate al trasferimento. L’atto della Giunta chiarisce questi aspetti, necessari al dirigente del servizio Tutela e gestione del territorio per sottoscrivere le convenzioni con le Province.

“Abbiamo messo in sicurezza la partita delle strade a seguito del riordino amministrativo delle Province – afferma la vice presidente Anna Casini – Le Marche sono state la prima Regione a siglare accordi con l’Anas e ora completiamo anche il percorso che riguarda, non solo la gestione, ma la proprietà delle arterie stradali, alle quali garantiamo la manutenzione e la programmazione necessarie per la sicurezza delle comunità locali”.

Una volta firmati gli accordi, saranno di competenza regionale il rilascio delle concessioni e delle autorizzazioni stradali (come l’occupazione del suolo pubblico o l’installazione degli impianti pubblicitari), comprese le questioni legate ai trasporti eccezionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 52 volte, 1 oggi)