ASCOLI PICENO – Il 13 aprile 2017 è una data storica per quanto riguarda la storia del calcio italiano, europeo e mondiale.

Si è conclusa l’era di Silvio Berlusconi da presidente del Milan.

“Fininvest ha oggi finalizzato la cessione alla Rossoneri Sport Investment Lux dell’intera partecipazione, pari al 99,93%, detenuta nell’AC Milan” si legge in una nota diramata dalla società rossonera.

E’ avvenuto il “Closing”. Il Milan è stato acquisito dai cinesi.

Silvio Berlusconi lascia i rossoneri dopo aver conquistato, in 31 anni di gestione, 29 trofei (nazionali e internazionali).

E’ curioso che la prima partita da presidente rossonero sia stata proprio contro l’Ascoli di Costantino Rozzi, all’epoca guidato dall’allenatore Aldo Sensibile. Sulla panchina del Milan sedeva il “maestro” Nils Liedholm.

Era il 14 settembre 1986 e a San Siro i bianconeri espugnarono San Siro con un (gran) goal di Barbuti. Il giorno di festa di Silvio Berlusconi fu “rovinato”. Era la prima giornata del campionato 1986/87. Il Milan terminò il torneo al quinto posto, l’Ascoli al dodicesimo.

Quel giorno Berlusconi dichiarò alla Domenica Sportiva: “Mi aspetto una bella partita,  giocata con il cuore dai miei calciatori. Come si fa a non essere emozionati? E’ come essere al primo appuntamento d’amore”.

Una sconfitta che comunque portò “fortuna” a Silvio Berlusconi data la vastità di trofei portati in bacheca in 31 anni.

Riportiamo il video della partita ripreso dal canale YouTube Giorgio AmoredelCalcio.

 

(Letto 382 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 382 volte, 1 oggi)