ASCOLI PICENO – Danza, canto, musica, fotografia, pittura avvolti nel fascino della “Città delle cento torri”. Questi i tesori nascosti in quattro location segrete di Ascoli Piceno che dovranno essere scoperti nella suggestiva caccia al tesoro di “L’Arte nella Pietra”, la rassegna storico-artistica organizzata dall’associazione ArtiColate in collaborazione con Gate-away.com, con il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno e con il contributo della Fondazione Carisap, Fainplast, Graziano Ricami, Città delle Stelle, Coop Alleanza 3.0, Vivenda e Consorzio Tutela Vini Piceni.

La rassegna in programma il 17 aprile, lunedì di Pasquetta, nelle precedenti edizioni ha raccolto uno straordinario successo di pubblico ed è gratuita.

E’ giunta alla quarta edizione ed è organizzata anche quest’anno da ArtiColate, centro di formazione nella danza, teatro e arti varie nello spirito di promuovere non solo l’ambito formativo ma anche eventi legati a queste discipline. Negli anni numerose attività di spettacolo hanno portato ballerini, cantanti e attori Articolate ad esibirsi su palcoscenici del territorio non solo locale ma anche nazionale e internazionale [Roma, Ancona, Trier]. “Quest’anno Arte nella Pietra ha una valenza particolare – spiega Federica Zeppilli dell’associazione ArtiColate – dopo le scosse di terremoto che hanno messo a dura prova il Piceno, Ascoli si propone come luogo simbolo dove trovare arte cultura e meraviglia. Mai come in questo momento abbiamo bisogno del potere rigenerativo dell’arte”.

Per questa edizione, a fianco di ArtiColate si schiera Gate-away.com, la web company che ha creato l’unico portale immobiliare dedicato agli acquirenti esteri che vogliono comprare casa in Italia. La società ha sede a Grottammare, e opera a livello internazionale: “Da tempo siamo impegnati in diversi progetti di responsabilità sociale d’impresa per il Piceno – commenta Annalisa Angellotti, cofondatrice di Gate-away.com – e la collaborazione con Arte nella Pietra rappresenta il nostro impegno nel promuovere la destinazione Italia all’estero. Ora sono le zone colpite dal sisma che necessitano di una maggiore esposizione verso chi, all’estero, può voler investire comprando una casa qui. Ascoli incarna la voglia di risorgere di un territorio meraviglioso: il Piceno ha tanto da mostrare, c’è tanto da scoprire”.

E di scoperta di tratta, con la caccia al tesoro di Arte nella Pietra nel centro storico di Ascoli Piceno. Per partecipare basta registrarsi al gazebo posto a Piazza Arringo a partire dalle 15,15 fino alle 18,30. Dopo la registrazione si scoprirà dove andare per assistere alla prima performance artistica tramite il lancio di un dado che indicherà il luogo segreto di Ascoli aiutato dalla cartina consegnata al partecipante. Dopo aver assistito alla prima esibizione si potrà lanciare di nuovo il dado nella postazione allestita dagli organizzatori e scoprire quale sarà il secondo tesoro a cui dare la caccia attraverso i suggestivi vicoli di Ascoli Piceno. Le esibizioni sono quattro, come i temi di Arte nella Pietra 2017, e vedranno protagonisti diversi artisti fra cui Pietro Cardarelli, Collettivo Luna Dance Theater, ArtiColate Danza e teatro, The Holograms, Officina D’Autore e Groovin’ Brothers.

Sogni nella pietra. La compagnia di danza e alcuni attori della scuola Articolate, con la partecipazione
del trio acustico Officina d’Autore, metteranno in scena una performance dedicata al sogno. Un omaggio ai cavalieri erranti, a tutti quelli che ancora si commuovono, ai grandi slanci, alle idee e alle passioni. Una location nota ai più ma sempre suggestiva per la sua bellezza e maestosità. Ad accompagnare il tutto Lella Palumbo ci farà strada attraverso i mille segreti del magico luogo in cui si terrà la performance con note di storia e archeologia.

Segreti nella pietra. In un luogo sconosciuto ai più, spirituale e magico, il gruppo femminile delle Holograms porterà in scena un repertorio che abbraccia diversi generi musicali, spaziando dal rock, al pop, al blues, allo swing e al country. Il tutto con arrangiamenti originali e una formazione davvero particolare, nella quale, accanto a strumenti moderni quali la batteria, il basso e la tastiera, compaiono l’ukulele e due strumenti classici, ovvero il violino e il violoncello.

Degustazione vini del Consorzio Vini Piceni e spettacolo magico di giocoleria a cura di Katia De Cesare.

Terra sulla pietra – Con le coreografie di Simona Ficosecco torna l’acclamatissimo collettivo Luna Dance Theater di Ancona con “Wood”, uno spettacolo di teatro danza che è un viaggio nel più profondo bosco, alla ricerca di sentieri inesplorati della nostra anima.
Il tutto in una location suggestiva che molti degli stessi ascolani ancora non conoscono.

Contrasti nella pietra – Una location urban style in un luogo d’altri tempi e dalla forte connotazione di contrasto. Live painting di Pietro Cardarelli, artista poliedrico, noto ai più per la sua attività di video artist e scenografo.
I Groovin’ Brothers, storica crew di break dance di Ancona residente de la Luna Dance center e capitanata da Paolo Swift, presenterà “A beautiful imperfection”, un’avventura tribale, una cattura all’ultimo respiro. Il tutto accompagnato dalle note hip hop di Dj Chiarella.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)