ANCONA – Dal Piano strategico regionale dello sviluppo economico e del lavoro alla sanità (compresa l’applicazione della legge n. 194 del 1978), da Aerdorica all’allargamento del campo di reclutamento delle cariche apicali della Regione Marche, dalla sanità alla Commissioni Pari Opportunità, fino a turismo, ambiente, rifiuti, acqua, vitalizi e, infine, l’ennesima proroga del regime di gestione della pesca delle vongole.

E’ il contenuto della proposta di legge 130 ‘omnibus’, la prima di questo tipo esaminata e approvata dal Consiglio Regionale delle Marche, dopo una lungo dibattito, contrassegnato dalle critiche feroci delle opposizioni e dai malumori, più volte lasciati trapelare da vari esponenti della maggioranza e che sono stati annunciati da un ritardo di due ore dell’inizio dei lavori, ufficialmente per esaminare i 50 emendamenti presentati, in realtà per una lungo vertice di maggioranza.

Durante i lavori ci sono state poi varie interruzioni per mettere a punto il provvedimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 81 volte, 1 oggi)