ARQUATA DEL TRONTO – “Il montaggio delle prime casette a Pescara del Tronto sarà completato tra il 27 e 28 aprile ma a causa delle opere di urbanizzazione da portare a termine, i primi ingressi potranno avvenire tra una mesata”.

Queste le parole riportate dall’Ansa del sindaco Aleandro Petrucci e dell’assessore di Arquata del Tronto Sandro Onesi, a margine della presentazione del nuovo poliambulatorio che sarà realizzato grazie alla donazioni di Pfizer Italia e Avis.

“Contiamo di definire entro l’estate le 200 casette necessarie e di farci entrare la popolazione che ha ha scelto questo tipo di soluzione” ha aggiunto Petrucci.

“L’obiettivo è ridare vita ad un territorio disabitato con un’ordinanza di sgombero totale e 14 zone rosse. Si sta lavorando alacremente per recuperare il tempo perduto, anche l’individuazione delle aree è stata difficoltosa. Siamo montanari e un montanaro in riva al mare – Petrucci, parlando degli sfollati lungo la costa – si sente prigioniero. Tornare a casa è un sogno che si potrà avverare tra qualche mese”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)