ASCOLI PICENO – Su invito del sindaco Guido Castelli, il Comune di Livorno, in collaborazione con Anci ed in concorso con la Struttura Nazionale e Regionale di Protezione Civile, ha deliberato di concorrere al sostegno ed al supporto delle popolazioni colpite dal terremoto di agosto-ottobre 2016, mediante l’applicazione temporanea di personale comunale, resosi volontariamente disponibile, nella forma del distacco presso il Comune di Ascoli Piceno.

“A partire dal 21 aprile e fino al 12 giugno  – ha commentato il sindaco Castelli – saranno presenti in città 2 squadre di rilevatori Fast/AeDES per l’accertamento dei danni negli edifici pubblici e privati che saranno supportati in ufficio da una ulteriore squadra per l’organizzazione dei sopralluoghi e la loro gestione con le procedure informatiche messe a disposizione dalla Protezione Civile.”

“Voglio ringraziare a nome di tutta la comunità ascolana il collega Filippo Nogarin per la preziosa collaborazione ed il sostegno alla città in un momento così delicato e difficile. Contiamo con il sostengo dei tecnico livornesi di esaurire nel minor lasso di tempo possibile le migliaia di istanze ancora da evadere” afferma il primo cittadino ascolano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 61 volte, 1 oggi)