PIEVE TORINA – “Le scosse della scorsa notte? Altrochè se le abbiamo sentite. Ho fatto un paio di giri in paese e non mi sembra che ci siano altri gravi danni”.

Lo dice all’Ansa il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci, dopo le due scosse di terremoto di magnitudo 4 e 4.1 della scorsa notte con epicentro a Visso.

“Qui il problema vero – aggiunge Gentilucci – è che su circa 1500 abitanti, ne ho 300 che vivono in roulotte, container, camper o in abitazioni di fortuna, gli altri sono sfollati lungo la costa”.

(Letto 169 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)