ASCOLI PICENO – Il tecnico bianconero Alfredo Aglietti parla alla vigilia del match tra Ascoli e Latina, dopo l’allenamento a porte chiuse allo stadio. Mancheranno Mengoni infortunato al ginocchio e il solito Felicioli. Torna Bianchi in panchina.

Mancherà Mengoni in difesa: “È mancato anche con l’Avellino sostituito nel primo tempo , dispiace perché stava facendo benissimo ma anche Aufustyn e Gigliotti stanno facendo bene. L’importanza della partita è uno stimolo per tutti a prescindere da chi scenderà in campo e la vittoria contro l’Avellino segna la crescita della squadra e domani dobbiamo proseguire su questa strada ci potrebbe dare lo slancio decisivo per rimanere in cadetteria. Mi aspettavo di fare più punti nel girone di ritorno e gli alti e bassi sono dati dalla giovane età.”

Formazione: “il modulo penso sarà riconfermato se non ce la farà Favilli abbiamo Perez altrimenti proveremo con altri elementi dietro a Cacia. Non è semplice cambiare, affidarsi ad una squadra che ha fatto bene è.la cosa più logica. Addae è migliorato molto durante l’anno ha fatto dei passi avanti. ”

Sulla partita: “Il Latina non ha niente da perdere. Tutte le partite sono da giocare e si rischia di perdere le partite se non si scende in campo con la testa giusta. Noi dovremmo essere bravi ad avere cattiveria agonistica una vittoria ci consente di andare avanti e dobbiamo fare punti già da domani. In campo ci sono molte situazioni e variabili dobbiamo pensare a noi e ad interpretare la partita come sappiamo.”

Critiche eccessive: “Ho letto critiche eccessive dopo la partita col Brescia, nonostante avessimo avuto tante occasioni. Certo potevamo far meglio. A volte per vincere le partite basta anche meno dobbiamo comunque dare di più.”

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 157 volte, 1 oggi)