ROMA – Scuola e lavoro sono “priorità assolute” per la rinascita delle zone colpite dal terremoto.

Lo ha ribadito il Commissario per la ricostruzione Vasco Errani al Forum Ansa sottolineando che entro settembre saranno costruite “21 nuove scuole” nei territori colpiti. Inoltre, ha aggiunto, “lavoriamo per promuovere l’economia: se non teniamo scuola e lavoro il tema dello spopolamento di quelle aree, già in essere prima del terremoto, continuerà”.

“Il commissario non può essere per sempre. Ora è necessario per definire l’impianto della ricostruzione, ma, gettate le basi degli interventi, arriverà un momento in cui non ci sarà più bisogno di un commissario”. Lo ha detto Vasco Errani, durante un forum all’Ansa.

“La vera sfida – ha aggiunto – è affrontare una situazione così grave non sempre con un sistema parallelo e straordinario, ma dotare il Paese di strumenti ordinari, senza burocrazia e con un efficace controllo di legalità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)