MACERATA – Nessuna precettazione per i camping che ospitano gli sfollati del sisma ma vogliono far spazio ai turisti, e un tavolo di confronto a breve. E’ l’esito dell’incontro avuto da una delegazione di terremotati con il prefetto di Macerata Roberta Preziotti il 2 maggio.

“Non possiamo spostarci ancora, devono lasciarci almeno un minimo di serenità. Non possono disgregare le famiglie”, hanno detto al prefetto gli sfollati, rimasti a colloquio in Prefettura dalle 11 alle 13.

“Il prefetto Preziotti – ha poi riferito la delegazione ai cronisti – ci ha spiegato che non può precettare le strutture, dato che non c’è lo stato d’urgenza. Ci ha assicurato però la convocazione di un tavolo di confronto entro due o tre giorni con Regione e Protezione civile, per cercare di scongiurare il trasloco o comunque di sistemare la situazione”.

All’incontro hanno partecipato Diego Camillozzi e Ludvina Cinti, del comitato La terra trema noi no, e Monica Pierdomenico e Claudia Pedoni, ospiti del camping Natural Village.

(Letto 96 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)