ASCOLI PICENO –  Rush finale per i bianconeri che non possono fallire nella trasferta di domenica a Bari. Nella seduta di allenamenti di ieri dopo il gruppo è stato impegnato in una seduta di scarico e in una partita a campo ridotto. Allenamento personalizzato per Augustyn; Lazzari si è sottoposto a terapie così come Favilli, che ha lavorato anche in piscina. Assente Orsolini, impegnato a Coverciano con la Nazionale Under 20, che oggi alle 16:00 affronterà in amichevole i pari età del Venezuela in preparazione ai Mondiali di Corea.

Il capitano dell’Ascoli Gigi Giorgi: “Sono stati fatti degli errori ma per raggiungere l’obiettivo ci vuole serietà e determinazione. Dovremo affrontare due partite in maniera decisa.  Sono due anni che si dicono cattiverie ma fa parte del gioco. So quello che devo fare e lo faccio senza egoismo. Non devo scusarmi di niente con nessuno e il problema non c’è. Sono 5 partite che non perdiamo e mi confronto con ragazzi che possono accusare la pressione e in campo possono avere problemi. Sta a me e alla società di salvaguardarli e si meritano di raggiungere obiettivi importanti. Per me è stato sbagliare mitizzare dei ragazzini e in molti hanno dato il massimo

Il capitano sulle critiche: “Sembra ci sia dimenticato della sofferenza  ma l’obiettivo è sempre stato la salvezza con due punti dai play out non stiamo completamente a terra. Mancano due partite e troppe volte è passato il messaggio che se ci salviamo all’ultima giornata è un fallimento. Stiamo parlando di un campionato dove la prima in classifica soffre contro una squadra che si deve salvare. Questa squadra ha sempre avuto un grosso carattere nel recuperare le partite e a parte alcune eccezioni ha sempre cercato di recuperare lo svantaggio. Qualcuno ha detto che non gioco un intero campionato da Bergamo e questa è una falsità, perché a Cesena ne ho giocate trenta.  Tutti hanno avuto qualche problema fisico ed è normale. I ragazzi devono stare più tranquilli, gli stiamo vicini tutti e tutti lottiamo insieme per raggiungere l’obiettivo. Questa società è seria perché rispetta i progetti. “

“Alle critiche rispondo che mi metto a disposizione della squadra e mi interessa quello che dicono i miei compagni, il resto non conta. Io sto facendo il massimo e non cerco applausi ma solo per salvarci, quest’anno sono stati fatti molti passo avanti e molto è migliorato.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)