ASCOLI PICENO – La situazione della sicurezza urbana del Comune di Ascoli e, in particolare del centro storico, è stata esaminata nel corso della riunione di C.P.O.S.P. svoltasi il 12 maggio in Prefettura alla presenza oltre che dei Responsabili delle Forze di Polizia, del Sindaco Guido Castelli e del rappresentante della Provincia.

Il Prefetto di Ascoli Piceno, Rita Stentella, ha infatti recepito il disagio rappresentato da alcuni residenti del centro, riportato anche dalla stampa e segnalato dal Sindaco, determinato dall’elevato livello fonometrico dell’emissioni sonore di alcuni locali e dagli schiamazzi provocati dalla presenza di giovani nonché lo stato di degrado per gli effetti conseguenti all’abuso di alcol.

Nel corso dell’incontro è stato evidenziato che la situazione non presenta aspetti sotto il profilo della sicurezza pubblica, ma si colloca più propriamente nel concetto di sicurezza urbana” definito dalla recente legge n. 48 del 18 aprile 2017 di conversione del D.L. n. 14 del 20 febbraio 2017 in materia di sicurezza delle città.

Nella seduta sono stati quindi esaminati i possibili interventi finalizzati ad un contenimento del fenomeno, nella considerazione di contemperare i diversi interessi, compresi specifici controlli di polizia amministrativa e l’adozione di ordinanze previste dalla normativa suddetta.

Il Questore ed i Rappresentanti delle altre Forze di Polizia hanno assicurato il supporto necessario all’azione che verrà posta in essere dalla Polizia locale in un quadro di massima sinergia operativa a garanzia del superamento della situazione e per il miglioramento delle condizioni di decoro e di vivibilità urbana.

(Letto 624 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)