ASCOLI PICENO – Grande entusiasmo e partecipazione hanno contraddistinto la giornata finale del progetto Erasmus 4S plus, di cui la Provincia di Ascoli Piceno è capofila, che ha consentito con un finanziamento comunitario di quasi 300 mila euro a ben 121 studenti delle ultime classi di 11 istituti superiori del territorio di svolgere un tirocinio formativo all’estero. I giovani sono stati ospiti per 4 settimane in imprese, studi professionali ed altre realtà lavorative di 7 paesi: Francia, Repubblica Ceca, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Slovenia e Lituania.

Nell’antico e splendido opificio della Cartiera Papale di Ascoli Piceno tutti i ragazzi hanno ricevuto il 16 maggio gli attestati di partecipazione con importanti certificazioni riconosciute a livello europeo e spendibili nel curriculum vitae. Alcuni studenti hanno anche raccontato, con l’ausilio di foto e video, la loro esperienza di tirocinio costituita da attività lavorative, formative ma anche gite d’istruzione e visite ai luoghi simbolo dei paesi ospitanti.

A salutare i giovani a nome dell’Amministrazione Provinciale la Vice Presidente Valentina Bellini che, nel suo intervento, ha sottolineato “la valenza di questa esperienza di mobilità all’estero del tutto particolare perché gli studenti hanno avuto l’opportunità di confrontarsi direttamente con il mondo del lavoro di altre nazioni ed acquisire nuove competenze linguistiche culturali ed umane in campi importanti legati al turismo, all’ambiente e all’Information Communication Technology”.

Il Presidente D’Erasmo ha inteso esprimere grande apprezzamento per l’iniziativa evidenziando che la Provincia di Ascoli Piceno, in qualità di Ente capofila, ha ottenuto dal 2014 ad oggi finanziamenti complessivi per oltre 787 mila euro nell’ambito del programma Erasmus e che vedrà già in estate partire altri giovani con il progetto Erasmus plus for circular economy.

(Letto 55 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 55 volte, 1 oggi)