ASCOLI PICENO – Il difensore bianconero, Andrea Mengoni analizza il match con la Ternana: “Cinaglia purtroppo si è fatto male al muscolo e sono entrato, una sconfitta che fa male perchè abbiamo perso in casa e uscire fuori da una partita così importante fa male per come è andata avevano più motivazioni di noi e sono stati fortunati. Poi il secondo gol è stato un errore che fa ancora più male. Ragni stava facendo un’ottima gara e ne risentirà non gioca da tanto ed è difficile è un errore particolare mi dispiace perché l’ho visto abbattuto negli spogliatoi. Mi dispiace anche per i tifosi.”

“Siamo salvi e ci possiamo preparare per il prossimo anno, è mancata la ciliegina sulla torta è una piazza che merita questo. Dopo Salerno e le dimissioni del mister c’è stato un crollo e poi siamo ripartiti, quando ci siamo visti in alto abbiamo pensato ai play off invece che ala salvezza e alla fine siamo crollati e ce la prendevamo tra noi, poi c’è stato un confronto forte e abbiamo visto che la cosa giusta era continuare insieme. In qualche partita ci è mancata la fortuna, la squadra c’era.”

A livello personale ti aspettavi questa stagione?: “Dovevo andare via e non me l’aspettavo, l’anno scorso è stata una stagione difficile con gli allenatori poi mi sono ripreso a livello sia emotivo che fisico, la mia famiglia e mia moglie mi hanno aiutato. Loro hanno sempre creduto in me, ora stacchiamo  e poi l’anno prossimo voglio fare ancora meglio, a 33 anni sentirsi cantare un coro per me mi ha fatto emozionare, voglio ripetermi per i tifosi che mi vogliono bene.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 444 volte, 1 oggi)