ANCONA – Arte, musica, letteratura, teatro, danza. Le Marche dei grandi eventi culturali si sono presentate il 20 maggio a Torino al 30mo Salone del Libro di Torino.

”Più di duemila iniziative si svolgono durante l’anno nella nostra regione – le parole riportate dall’Ansa  dell’assessore al Turismo e Cultura Moreno Pieroni – segno di una vivacità che non si è mai interrotta. Anzi, paradossalmente ha trovato rinnovato vigore dopo il sisma, con una mobilitazione di spiriti creativi e sinergie che dà significato concreto alla campagna promozionale ‘ViviAmo le Marche”’.

Cinque grandi mostre sono in cartellone con itinerari di valorizzazione del patrimonio culturale dell’area del terremoto, e poi festival e rassegne musicali, di danza e di poesia.

”Vogliamo fare della bellezza ‘contaminata’ dalla capacità di innovazione un progetto identitario – ha spiegato Pieroni – fondato su quello che più ci contraddistingue, includendo i saperi del territorio, il turismo, l’alta tecnologia, l’industria creativa”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 68 volte, 1 oggi)