PORTO POTENZA PICENA – “O i 192 sfollati del terremoto ospiti del camping Natural Village di Porto Potenza Picena accetteranno di spostarsi altrove per far posto ai turisti, o le Amministrazioni comunali dovranno ritenersi responsabili, anche nei confronti dell’opinione pubblica, dei disagi e degli inconvenienti che dovessero verificarsi”.

E’ quanto la Wooden Village srl, società di Bolzano proprietaria del camping, scrive ai sindaci del terremoto, in una lettera che ha il sapore dell’aut-aut.

”Un commento? Non ho parole” le parole riportate dall’Ansa del sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, il quale auspica che siano le istituzioni regionali, l’assessore Pieroni, il presidente della giunta Ceriscioli, a rispondere’.

”Stupefatto, per una comunicazione che apre uno scenario preoccupante” Mario Morgoni del Pd.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)