ANCONA – Il Consiglio regionale ha rinviato l’esame della proposta di legge sull’obbligo vaccinale per l’accesso agli asili nido firmata da Pd e Popolari Marche-Udc.

A chiedere il rinvio il presidente della Commissione Sanità Fabrizio Volpini (Pd): “Il recente via libera da parte del Consiglio dei ministri al decreto sull’obbligatorietà, dal primo settembre, delle vaccinazioni fino a sei anni rende necessaria una rivisitazione in Commissione della pdl regionale per tutti gli adeguamenti del caso. Tra l’altro il contenuto del decreto al momento lo conosciamo solo da notizie di stampa, ci sono i due mesi per la conversione in legge per approfondire l’argomento”.

Fuori dall’aula un presidio dei gruppi Genitori per la Vita. “Non chiamateci ‘no vax’, non chiamateci anti vaccini – le parole riportate dall’Ansa del presidente Sauro Scarpeccio – noi abbiamo vaccinato i figli, purtroppo sono venute fuori delle problematiche, abbiamo cercato di capire cosa era successo, ma siamo stati un po’ messi da parte, perché era meglio non fa scoprire certe cose”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)