ROMA – Con oltre 30 miliardi di euro correnti l’Italia è il primo Paese Ue 28 per livello di valore aggiunto in agricoltura con l’ortofrutta, il vino e l’olio che costituiscono i principali settori del Made in Italy.

E’ quanto afferma la Coldiretti, sulla base dei nuovi dati Istat sull’andamento dell’economia agricola nel 2016, nel sottolineare che si tratta di un risultato raggiunto grazie ai primati qualitativi ed ambientali.

L’agricoltura italiana è diventata la più green d’Europa con il maggior numero di certificazioni alimentari a livello comunitario per prodotti a denominazione di origine Dop/Igp, la leadership nel numero di imprese che coltivano biologico, ma anche la minor incidenza di prodotti agroalimentari con residui chimici fuori norma e la decisione di non coltivare organismi geneticamente modificati.

(Letto 49 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 49 volte, 1 oggi)