ASCOLI PICENO – Il Questore di Ascoli Piceno ha emesso un provvedimento di sospensione della licenza nei riguardi del titolare di un esercizio pubblico situato al centro storico di Ascoli, in piazza Simonetti, per un periodo di 12 giorni a decorrere da mercoledì 24 maggio.

Il provvedimento in questione è stato emesso ai sensi dell’art. 100 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che testualmente recita “Oltre i casi indicati dalla legge, il Questore può sospendere la licenza di un esercizio nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini. Qualora si ripetano i fatti che hanno determinato la sospensione, la licenza può essere revocata”.

Il Questore di Ascoli Piceno ha ritenuto di emettere il provvedimento, con una propria ordinanza, in quanto ha valutato che i fatti riscontrati nella notte compresa fra il 20 e il 21 maggio scorso, unitamente ad altre situazioni che già erano state rilevate nel corso del monitoraggio di esercizi pubblici e nelle attività di controllo del territorio poste in essere dalla Polizia di Stato, abbiano provocato problematiche di ordine e sicurezza pubblica tali da determinare un intervento urgente in tal senso.

In particolare, nella notte in questione, all’interno dell’esercizio pubblico, ancora aperto alle ore 5.45, un acceso diverbio tra tre avventori trascendeva a vie di fatto. Nello scontro uno dei litiganti è stato ripetutamente colpito al corpo, riportando lesioni giudicate guaribili in 20 giorni, mentre un secondo è stato colpito alla testa e al volto da uno sgabello scagliatogli contro, visitato presso il locale pronto soccorso è stato giudicato guaribile in 7 giorni.

Ben presto i presenti si sono divisi in due fazioni e a sostegno dell’una e dell’altra, , sono giunte sul posto altre persone avvertite telefonicamente. Nessuno dei presenti ha ritenuto di dover allertare le forze dell’ordine nonostante il tutto avvenisse all’interno ed all’esterno del locale.

Solo l’arrivo dell’equipaggio della Polizia di Stato ha scongiurato ulteriori conseguenze tra non poche difficoltà.

Come detto, anche in passato, vi erano già state segnalazioni sul predetto locale, soprattutto con riferimento a schiamazzi e disturbi della quiete pubblica ma l’episodio grave in questione, incidente sull’ordine e la sicurezza pubblica con risse e feriti, ha determinato l’emanazione urgente di una ordinanza di chiusura temporanea da parte del Questore.   

(Letto 2.193 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.193 volte, 1 oggi)