OFFIDA – Il 24 maggio si è tenuto a Offida il Consiglio comunale con 6 punti all’ordine del giorno. Presenti tutti i consiglieri. Dopo l’approvazione dei Verbali della seduta precedente i consiglieri si sono espressi a maggioranza (astenuto Ermanno Mandozzi) per la proroga della convenzione per la gestione in forma associata del servizio di segreteria comunale.

“Sono stati ribaditi tutti i punti della convenzione del 7 ottobre 2015 fatta eccezione per la data di scadenza fissata per il 31 dicembre 2018”, ha spiegato l’Assessore Isabella Bosano.

Il Sindaco Valerio Lucciarini ha poi chiesto di accorpare i punti 3 e 4 perché strettamente collegati.

Il punto numero 3 ha riguardato l’approvazione del rendiconto della gestione di esercizio per il 2016, mentre il punto numero 4 la conseguente applicazione dell’avanzo di amministrazione, accertato sulla base del rendiconto dell’esercizio 2016, nel Bilancio di previsione 2017 e alcune variazioni. L’avanzo consiste in 1 milione e 400 mila euro che il Comune potrà reinvestire nell’anno in corso. “Grazie al contributo regionale per la scuola, ridistribuiremo la somma che avevamo destinato all’ampliamento del plesso scolastico. Copriremo con questa cifra tutti gli interventi che sono necessari, dal Teatro al completamento del Cimitero. Con il contributo del Cipe, invece, riqualificheremo come previsto viale IV Novembre. Inoltre potenzieremo Cultura e Turismo. Il tutto preservando il settore delle Politiche Sociale che è stato sempre di grande importanza per questa maggioranza”, ha spiegato l’Assessore Roberto D’Angelo.

“È stato fatto un lavoro straordinario in termini di oggettività – ha commentato Lucciarini – Quando avvengono calamità come il terremoto, si devono fare delle scelte ben precise. Anche se purtroppo, a pieno titolo, siamo nel cratere, non vogliamo essere identificati solo per questo, ecco perché settori come Cultura e Turismo verranno rilanciati. In questi anni abbiamo cercato sempre di cogliere le opportunità che ci capitavano e una è quella del Cipe, un contributo che andrà a pochi Comuni italiani e uno è Offida. Il nostro entusiasmo rispetto a questo Bilancio si misura con i fatti. Siamo nella fase di riprogettare qualcosa di nuovo e bisogna riprendere la strada degli investimenti sulle opere pubbliche con determinazione, per un’efficace e fondamentale promozione territoriale: questa è la fonte futura ma anche presente. Punteremo sulle nostre peculiarità enogastronomiche. Occorre ora, anche se da posizioni diverse, dare credito all’oggettività di attività come queste, al servizio della comunità. Se l’impostazione è questa, e non dubito che sia questa, faremo grandi cose nei prossimi 24 mesi”.

I due punti sono passati a maggioranza (contrari Mandozzi, Mariani, Nespeca, A.D’Angelo) e il consigliere Mariani, pur non condividendo gli impegni di spesa presi, si è complimentato con la maggioranza per i finanziamenti ottenuti. La minoranza ha dichiarato che nella nuova Commissione al Bilancio (che sarà approvata nel punto 5) farà delle proposte e si confronterà.

Anche il capo gruppo della maggioranza, Claudio Sibillini, ha commentato i punti 3 e 4: “Questo è un capitolo importante nella storia di questa città”.

Nel punto 5 si è proceduto alla nomina della Commissione Bilancio composta da 3 consiglieri di maggioranza –  Maurizio Peroni, Alessandro Straccia e Claudio Sibillini –  e un membro in rappresentanza di ogni gruppo consiliare, Ermanno Mandozzi, Andrea D’Angelo, Luciano Mariani.

Con questa modalità ogni gruppo potrà procedere alla presentazione della proposta e al voto.

Sono stati confermati i consiglieri per le altre commissioni e previste le integrazioni per la rappresentanza di tutte le minoranze.

Il punto è stato votato all’unanimità. Il sesto punto ha riguardato, invece, la comunicazione dal parte del Ciip per il riallineamento del Bilancio, a seguito delle ultime calamità, con un aumento di 10 milioni di euro. La minoranza si è astenuta.

(Letto 141 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)