ASCOLI PICENO – Rilancio del Piceno e solidarietà. E’ stato questo il filo conduttore dell’Assemblea elettiva della Cna di Ascoli Piceno che, domenica 28 maggio all’Enoteca regionale di Offida, ha confermato per il secondo mandato consecutivo, il presidente uscnte, Luigi Passaretti. Riconfermato nel proprio mandato anche il direttore territoriale, Francesco Balloni. In concomitanza si è svolta anche la 13a edizione della Festa dell’Artigiano della Cna Picena con la presenza di circa duecento imprenditori del territorio.

Gli ospiti sono stati accolti dai saluti del presidente della Cna di Ascoli, Luigi Passaretti; da quelli di Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio; di Valerio Lucciarini De Vincenzi, sindaco di Offida, e da Sabina Cardinali, presidente di Fidimpresa Marche. Nella relazione del direttore della Cna, Francesco Balloni, le azioni svolte dall’Associazione nell’ultimo anno e le prospettive future, sia in chiave territoriale che in un’ottica di sistema con le altre Cna della regione Marche. Momento particolarmente significativo, la tavola rotonda, sui temi dello sviluppo del Piceno in chiave produttiva e soprattutto di rinnovata appetibilità turistica del territorio.

Sull’argomento hanno dibattuto Mariano Cesari, presidente della Banca di Credito cooperativo Picena; Gianluca Gregori, prorettore Politecnica delle Marche; Anna Casini, vice presidente Regione Marche, Claudio Giovine, direttore della Divisione Economica e sociale della Cna nazionale. La tavola rotonda è stata moderata da Roberto Fiaccarini, capocronista della redazione di Ascoli Piceno de Il Resto del Carlino.

Fra gli interventi degli ospiti, quello dell’onorevole Luciano Agostini che ha annunciato che, proprio nella notte precedente l’Assemblea della Cna, la Commissione parlamentare deputata ha approvato un emendamento, a sua firma, che innalza a 46 milioni di euro il finanziamento a disposizione del mondo produttivo per il risarcimento anche dei danni indiretti causati dai terremoti che si sono susseguiti nei mesi passati. “Una battaglia – ha commentato il direttore Cna, Balloni – che abbiamo ingaggiato fin dai primi momenti del post emergenza. Consapevoli che, nel tempo, i danni indiretti e il fortissimo calo di fatturato delle imprese locali, anche quelle non direttamente coinvolte per danni materiali, sarebbe stato significativo e drammatico. Avere quindi un budget maggiore a disposizione è davvero una notizia importantissima che può fare la differenza fra la sopravvivenza o la chiusura di tante piccole e medie attività artigianali e commerciali del Piceno”.

Non appena confermata la rielezione, il presidente Luigi Passaretti, dopo i ringraziamenti di rito, ha messo l’accento sull’attività di supporto che la Cna Picena sta svolgendo per le imprese e le famiglie colpite dal sisma. E in questo contesto, con la presenza della presidente della Croce Rossa di Ascoli, Cristiana Biancucci, è stato consegnato simbolicamente il primo pacco “di buona accoglienza” che le famiglie troveranno nelle casette di Arquata mano a mano che verranno consegnate. “Un’azione simbolica di aiuto, un segnale di attenzione – ha detto il presidente Passaretti – per le famiglie ma anche per le imprese della zona che, grazie all’impegno della Croce Rossa, abbiamo potuto contattare per la fornitura di prodotti tipici da inserire nelle confezioni”. Il pacco dono “targato” Cri e Cna Picena sarà composto da: vini delle aziende agricole di Castorano (Cameli Irene, Clara Marcelli, Aldo Di Giamoni, Valter Mattoni e Allevi Maria Letizia); biscotti del Forno di Pio di Ascoli Piceno; Farina, pasta, miele e marmellata del Molino Santa Chiara di Ascoli Piceno; olio dell’Olivaio di Spinetoli; funghi, salse e sottoli di Ersilia Food di Acquasanta Terme.

Nell’ambito del pranzo sociale, infine, hanno ricevuto una targa ricordo, per la loro militanza nelle file della Cna Picena: Patrizia Bartolomei, ceramista di Ascoli; Leandro Giuseppetti, impiantista di Ascoli, Antonio Ciccanti, edile di Castorano; Rosino Teodori, edile di Ascoli; Natale Maggiore, idraulico di San Benedetto; Mario Bastianelli, falegname di San Benedetto; Massimo Cosenza, pittore edile di San Benedetto. Targhe speciali, invece, per Giuseppina e Italia Pala, parrucchiere di Arquata del Tronto che stanno proseguendo la loro attività malgrado i danni del terremoto; e per Gino Sabatini, ex presidente provinciale della Cna di Ascoli e attuale presidente della Cna regionale delle Marche e della Camera di Commercio di Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)