ANCONA – “Nessun cittadino terremotato è rimasto nelle tende o in situazioni drammatiche. Due giorni dopo il terremoto di fine ottobre 12.400 persone erano tutte alloggiate nelle strutture alberghiere lungo la costa. Oggi ci sono ancora 4.100 persone ospitate nelle strutture turistiche, qualcuno si sta spostando di sua volontà o sta cercando altri alloggi, la situazione è in evoluzione“.

Queste le parole riportate dall’Ansa dell’assessore alla Cultura e Turismo Moreno Pieroni, rispondendo ad un pacchetto di interrogazioni di di Lega nord, Fdi-An e Fi.

Pieroni ha ricordato il prolungamento dei tempi per le casette e la disponibilità della Regione a “prorogare i contratti con gli hotel e i camping fino a quando ci sarà bisogno. Per la Regione nessuno sarà spostato contro la sua volontà”.

Insoddisfatti gli interroganti, che hanno definito la gestione dell’accoglienza “scoordinata”.

(Letto 85 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 85 volte, 1 oggi)