ANCONA – “Con un emendamento alla ‘manovrina’ approvato in Commissione Bilancio alla Camera sono stati sbloccati 100 milioni di euro di investimenti in sanità per le Marche”.

Queste le parole riportate dall’Ansa del presidente della giunta Luca Ceriscioli nell’aula del Consiglio regionale delle Marche.

Rispondendo ad un’interrogazione sull’ospedale di Amandola, Ceriscioli ha spiegato che l’emendamento, nell’ambito della disciplina relativa al pareggio di bilancio, permette alle “Regioni di utilizzare per investimenti gli avanzi di amministrazione vincolati per il finanziamento del sistema sanitario nazionale”.

Una possibilità solo per le Regioni che “hanno i conti più in positivo sul fronte sanitario e che avevano investimenti bloccati”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)