ASCOLI PICENO – “Quest’anno la Festa della Repubblica cade a pochi mesi di distanza dai drammatici eventi sismici, aggravati dalle eccezionali avversità atmosferiche, che a partire dal 24 agosto hanno colpito duramente e ripetutamente gran parte dei comuni di questa provincia. Ai sindaci, a chi è stato colpito da questa immane tragedia negli affetti e nelle amicizie, alle famiglie che hanno sofferto e ancora soffrono, a chi ha dovuto abbandonare la propria casa e con essa le abitudini quotidiane, a chi è stato catapultato in una nuova vita più dura e disagevole, a tutti costoro siamo stati e siamo tuttora vicini”.

Lo ha detto il prefetto di Ascoli Piceno Rita Stentella.

“Il nostro solenne impegno morale nei loro confronti – ha proseguito – deve continuare, costante, per tutto il tempo necessario alla ricostruzione e al ripristino delle normali condizioni di vita”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)