ARQUATA DEL TRONTO – Saranno assegnate il 6 giugno le prime 26 casette delle 200 destinate ai terremotati di Arquata del Tronto, uno dei Comuni simbolo del sisma del 24 agosto.

“L’appuntamento – annuncia all’Ansa il vice sindaco Michele Franchi – è per domani alle 12, presso la sede provvisoria del Comune, un modulo, alla presenza del notaio Francesca Filauri”.

Si tratta delle Sae della frazione di Pescara del Tronto, quasi rasa al suolo e che ha contato una cinquantina di vittime.

Si cerca fino all’ultimo un accordo tra gli aventi diritto (circa 70 persone), in caso contrario l’assegnazione avverrà per sorteggio.

“Le 26 casette sono pronte – ribadisce Franchi – I lavori di cantiere sono finiti, al massimo manca qualche piccolissima rifinitura, restano solo da definire i contratti per la fornitura di luce e gas, per i quali ci vorrà qualche altro giorno. Ma intanto gli abitanti potranno cominciare a sistemare le loro cose, magari anche solo qualche valigia”.

(Letto 157 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 157 volte, 1 oggi)