ASCOLI PICENOScadrà il prossimo 26 giugno la domanda per partecipare al Progetto del Servizio Civile Nazionale “Musei dei Borghi Piceni” del Bacino Imbrifero del Tronto e rivolto a 20 giovani tra i 18 e i 29 anni di età.

Il sistema Museale del Piceno è caratterizzato da una grande varietà di piccoli musei che contribuiscono in modo rilevante a implementare le potenzialità turistiche del cluster arte e cultura del nostro territorio. Nell’ambito del progetto Musei dei Borghi Piceni, il Bim Tronto intende proporre come elemento fondante la fruizione dell’offerta museale dei piccoli Musei del Piceno in una prospettiva di gestione sistemica e coordinata. L’obiettivo del progetto è quello di integrare, valorizzare, promuovere e supportare le attività dei musei partner in un’ottica di integrazione dell’offerta volta alla creazione di un vero Sistema Museale integrato territoriale che sappia dare delle risposte concrete alla filiera turistica territoriale.

I primi beneficiari diretti del progetto sono i Musei coinvolti nel progetto e i Comuni che ne sono proprietari. Secondi beneficiari saranno le comunità locali e le strutture ricettive del territorio che grazie a tale progetto avranno la possibilità di promuovere la rinnovata offerta museale del territorio Piceno, finalmente fruibile nella sua interezza. Infine ultimi beneficiari, ma non per importanza, sono i volontari del servizio civile i quali, grazie alla realizzazione di tale progetto, in futuro avranno potenzialmente la possibilità di poter trovare un’occupazione in ambito culturale e museale mettendo al servizio dei soggetti gestori dei musei (cooperative e associazioni) le loro competenze acquisite durante la realizzazione e la gestione del progetto. Destinatari del progetto saranno anche i potenziali turisti che grazie allo stesso avranno la possibilità durante tutto l’arco dell’anno di vivere a pieno l’offerta turistica legata ai musei.

Lo scopo del progetto è quello di potenziare il servizio di apertura, promozione e comunicazione del patrimonio museale dei borghi del Piceno. L’intento è quello di renderlo fruibile, con continuità di servizio con una regolare gestione e organizzazione degli stessi, durante tutto l’arco dell’anno.

L’impiego del personale volontario del Servizio Civile consentirà infatti di avere a disposizione un importante supporto per promuovere e veicolare l’offerta dei musei coinvolti nel progetto, il Bim Tronto fornirà il supporto formativo necessario per qualificare il personale selezionato. Il progetto prevede anche l’acquisizione delle conoscenze relative alle problematiche legate al contesto in cui il personale selezionato dovrà svolgere l’attività di valorizzazione e di promozione dei Musei, il personale in servizio riceverà una formazione adeguata al tipo di incarico operativo, quindi sarà successivamente impiegato presso i vari Musei, per potenziare e migliorare il servizio d’informazione e comunicazione. il progetto si articola nei seguenti musei.

Il servizio, che prevede anche un percorso formativo, durerà dodici mesi, comporterà un impegno di 1400 ore annue suddivise su cinque giorni alla settimana e darà diritto a crediti formativi universitari e ad un compenso economico di € 433,80 mensili. Le domande possono essere inviate entro il 26 giugno alle ore 14 con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo PECinfo@pec.bimtronto-ap.it, a mezzo “raccomandata A/R” o consegnate a mano.

Per informazioni dettagliate e per scaricare il bando e la relativa modulistica è sufficiente collegarsi al sito internet www.bimtronto-ap.it, chiamare il numero 0736 43804 o scrivere una mail a serviziocivile@bimtronto-ap.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 87 volte, 1 oggi)