CAPODACQUA – Dopo oltre tre mesi di lavoro i vigili del fuoco hanno terminato la messa in sicurezza della Chiesa della Madonna del Sole nella frazione di Capodacqua, la “chiesetta ottagonale”, sicuramente uno degli interventi più complessi effettuati nei territori del Centro Italia colpiti dal sisma.

L’edificio sacro, risalente al XV secolo e affrescato secondo alcuni con contributi attribuibili a Cola dell’Amatrice, era stato gravemente lesionato dalla sequenza sismica dal 24 agosto 2016 in poi.

L’intervento è stato portato a termine dai nuclei di intervento speciale piemontesi dei vigili del fuoco. Le prime opere provvisorie dopo il 24 agosto avevano impedito il crollo dell’edificio, mentre tutti gli immobili circostanti erano collassati, seppellendo sotto le macerie anche la gru a ragno.

La chiesetta, a parte la vela campanaria, pur danneggiata ulteriormente, è rimasta in piedi

(Letto 59 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 59 volte, 1 oggi)