ASCOLI PICENO – Possono iniziare gli interventi di miglioramento sismico sugli edifici pubblici ad uso abitativo resi inagibili dai terremoti che dal 24 agosto 2016 hanno interessato il centro Italia.

Lo stabilisce l’ordinanza 27 firmata dal commissario per la ricostruzione Vasco Errani e pubblicata il 9 giugno.

L’ordinanza stabilisce tempistica e criteri per procedere agli interventi edilizi, che dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2018.

Entro i prossimi 45 giorni, i presidenti e vicecommissari per la ricostruzione di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, dovranno trasmettere ad Errani l’elenco degli edifici e la stima dei costi in modo che, nei 15 giorni successivi, la struttura del commissario possa trasferire nelle contabilità delle 4 regioni il 50% delle somme stimate per i lavori.

Il resto dei fondi verrà trasferito sulla base di comunicazioni trimestrali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 57 volte, 1 oggi)