MACERATA – “L’Agenda politico amministrativa è stata stavolta da un evento tremendo che non è percepito nella sua dimensione reale dalla comunicazione: un terzo della regione colpito, 31 mila sfollati, 82 comuni nel cratere, 130 comuni danneggiati, 907 chiese danneggiate. Ma anche da un fenomeno così drammatico possono sorgere opportunità, chances che se ben giocate determinano un vero rilancio”.

Queste le parole, riportate dall’Ansa, del presidente della Regione Luca Ceriscioli aprendo a Macerata il convegno giuridico ‘Riforme della giustizia, sviluppo economico e ricostruzione’.

“Tantissime azioni della ricostruzione post sisma – ha aggiunto – hanno rapporto con la giustizia, ma spesso accade che le persone non usufruiscano di benefici perché spaventate dalla possibilità di commettere errori formali. Ma è evidente come in questa fase della gestione della ricostruzione la velocità sia essenziale tanto quanto trovare il giusto equilibrio con l’altra necessità della legalità, scongiurando rischi di infiltrazioni da parte di organizzazioni illegali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 52 volte, 1 oggi)