ASCOLI PICENO – Il gioiello cresciuto nell’Ascoli, ha disputato un mondiale under 20 da protagonista, con la maglia numero 7 sulle spalle ha chiuso da capocannoniere del torneo e la sua Italia al 3° posto dopo la vittoria con l’Uruguay nella finalina. Il commento di Riccardo Orsolini su Facebook: “Si chiude in bellezza il nostro mondiale con il podio conquistato e questo premio personale mi riempie di orgoglio...Ringrazio i miei compagni che mi hanno messo nelle condizioni di fare tutto ciò.”

Cinque gol in sette partite per l’attaccante di Rotella che ha conquistato così il premio di goleador, quello di miglior giocatore invece è andato al numero 10 dell’Inghilterra campione, Dominic Solanke. Reti importantissime sia per l’Italia di mister Evani che ha raggiunto il 3° posto sia per la soddisfazione personale del ragazzo pronto a partire nel ritiro con la Juventus, le “vittime”: Sud Africa, Giappone, Zambia, Francia e Inghilterra. Meglio di lui negli ultimi anni con sei reti all’attivo, un certo Leo Messi, capocannoniere nel 2005 e Aguero, nel 2007. Durante il Mondiale si sono messi in luce anche gli altri due giocatori dell’Ascoli Andrea Favilli e Francesco Cassata.

Marco Van Basten: “E’ lui il ragazzo che gioca con l’Ascoli?” ha chiesto durante i Mondiali che si sono svolti in Corea, presente come responsabile dello sviluppo tecnico per la FIFA, sorpreso proprio dal talento di Riccardo, poi l’incontro tra i due un momento molto emozionante per il giovane ascolano che ci auguriamo possa calcare palcoscenici sempre più importanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)