OFFIDA – Nella mattinata del 17 giugno, all’Enoteca regionale, si è tenuto un incontro tra amministratori e tecnici, divisi in tavoli tematici, per delineare la programmazione fino al 2019.  

“Tavoli creati non per ribadire ciò che abbiamo fatto ma per parlare di come ripartire da ciò che è stato fatto”, ha esordito il Sindaco Valerio Lucciarini nell’introduzione.

I tavoli creati sono stati 8.

Nel Tavolo Ambiente e Agricoltura si è ribadito che la direzione è positiva per la politica della differenziata e bisogna continuare a spingere con forza, sensibilizzando le nuove generazioni.

Per i presenti, tra di loro Leonardo Collina della PicenAmbiente, risulta ora fondamentale un piano tattico di avanzamento tecnologico al fine di non compiere gli errori che altre realtà hanno fatto, abbassando così la percentuale di differenziata nella provincia. Nell’agricoltura occorre invece fare sistema, serve un lavoro integrato tra enti, un coordinamento per creare sinergia, in un settore fondamentale per il territorio. Importante con il Gal, che è uno strumento a sostegno delle imprese e sensibilizzare la Regione affinché faciliti sempre di più l’accesso all’agricoltura.

Nel Tavolo Cultura si è parlato della realizzazione di un museo innovativo in cui narrare la tradizione del Carnevale storico, dell’idea di trasformare l’ex mattatoio nella casa del turismo e della valorizzazione del Polo di  Sant’Agostino come punto di ricettività non solo di Offida ma anche del Piceno. Poi  tutti hanno concordato che occorre ampliare il Festival di teatro amatoriale Serpente Aureo Città di Offida, che attualmente coinvolge centinaia di partecipanti, soprattutto ragazzi. “L’assessore Isabella Bosano – ha commentato Lucciarini –  ha fatto un bel lavoro aprendo le porte del teatro ai giovani”.

Nel Tavolo Lavoro, Attività produttive e Commercio Area di Crisi complessa  si è parlato di formazione mirata, di supporto concreto alle imprese private, e di accesso al credito della banche. Si è sottolineata anche l’importanza di una compartecipazione ai progetti che vengono presentati, per cui non più aiuti a pioggia ma il credere alla mission aziende. Inoltre è stata evidenziata l’importanza dell’alternanza scuola lavoro e dell’apprendistato di I e II livello.

Nel Tavolo Sanità, ha sottolineato Lucciarini: “Siamo stati individuati dopo 20 anni dalla chiusura dell’ospedale, come luogo dove far nascere in via sperimentale l’ospedale di comunità. Spero che il progetto prosegua. L’obiettivo che ci prefissiamo nei prossimi anni è il benessere dei nostri cittadini, individuandone il percorso. Fondamentale sarà il sostegno alle imprese sociali e la formazione di una rete di tutti i servizi sanitari che operano sul territorio”.

Nel Tavolo Scuola si è parlato della realizzazione del campus scolastico, una grande infrastruttura che ospiterà tutte le scuole, grazie al contributo della regione. Il punto fondamentale è la crescita dei ragazzi e alla disabilità sostegno alla disabilità. Nasceranno delle nuove sezioni e sono stati presi in considerazione il metodo Opzione Montessori e la Reggio Children.

Nel Tavolo Sport si è ribadita l’importanza nel garantire le multidiscipline per i bambini e il senso di appartenenza alle attività sportive. Le discipline a Offida crescono e cresceranno con loro le infrastrutture.

Nel Tavolo Turismo, il Sindaco ha tenuto a precisare: “Se vogliamo essere una comunità turistica le barriere devono essere abbattute e la pedonalizzazione totale del centro storico è fondamentale. Questo è il futuro. Per evitare un dispendio di energie e di costi si procederà con una promozione attraverso l’individuazione di un target preciso sul quale lavorare in maniera mirata”.

Nel Tavolo Urbanistica si è parlato del recupero della zona sud del centro storico, dell’indagine e del censimento di tutti gli immobili del centro storico e di uno strumento strumento urbanistico più generale del Prg: la ridistribuire  di alcuni quartieri. Mentre l’area Fornace diventerà una cittadella dello sport.

La vice presidente della Regione Marche, Anna Casini, ha elogiato la grande partecipazione a Offida e ha ringraziato tutti per il proficuo scambio su temi importanti.

In conclusione il Sindaco ha ringraziato i tecnici  che hanno lavorato per l’emergenza e si stanno adoperando per il post Sisma. “Sono molto soddisfazione del lavoro dei tecnici incaricati e di quelli degli uffici. Il lavoro del professionisti autoctoni è stato ineguagliabile e nel nostro centro sembra non sia successo nulla, o quasi. Venerdì 16 giugno abbiamo potuto presentato gli eventi  del cartellone estivo in Piazza del Popolo perché l’abbiamo messo in sicurezza. Dobbiamo andare avanti cosi, continuare a essere Offida!”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 111 volte, 1 oggi)