ASCOLI PICENO –  Nella serata di sabato 17 giugno si sono riuniti presso il Velodromo “Don Mauro Bartolini” di Monticelli familiari, parenti, amici, colleghi e la squadra giornalisti Marche per ricordare attraverso una partita di calcio, l’avvocatessa  ascolana d’adozione, Giuseppina Liala Ponzo, scomparsa due anni fa e madre della nostra giornalista Chiara Poli.

Un pomeriggio di sport e beneficenza, in concomitanza infatti sono stati raccolti fondi per lo Iom , Istituto Oncolgico Marchigiano.

Prima del fischio di inizio gara, tutti i partecipanti si sono radunati intorno al cerchio di centrocampo per osservare un minuto di silenzio insieme a Don Paolo Simonetti della parrocchia San Simone e Giuda di Monticelli che attraverso le sue parole ha regalato attimi di intensa commozione per tutti, per poi benedire e lasciare spazio alla partita, terminata per 6 reti a 5 in favore della squadra dei giornalisti. Arbitro del match Emanuele Trementozzi. Anche la presidentessa dello Iom, Ludovica Teodori, ha voluto esprimere un suo personale ringraziamento per l’iniziativa ai familiari di Giuseppina e ricordando come nei momenti difficili l’assistenza ai malati oncologici sia fondamentale.

I familiari nel ringraziare tutti i partecipanti e gli spettatori, sono rimasti molto colpiti dalla numerosa partecipazione e dalla riuscita della manifestazione che si augurano possa essere ripetuta negli anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 85 volte, 1 oggi)