ASCOLI PICENO – “Il problema dell’adeguatezza dell’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno è sicuramente tra quelli che più significativamente affliggono i pensieri e la serenità dei nostri concittadini”.

Queste le parole del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli al termine del consiglio comunale aperto dedicato proprio alla questione sanità.

“Sentiamo salire un grido di dolore da parte della nostra popolazione– aggiunge il primo cittadino- che registra una sempre maggiore dequalificazione dell’offerta ospedaliera. Purtroppo stiamo scontando gli effetti delle decisioni prese dalla Regione Marche all’inizio degli anni 2000, quando si volle istituire una Asur che rese meno forte la capacità di costruire dal basso le risposte di salute richieste dalla nostra comunità”.

Il sindaco ascolano torna ancora una volta sull’annoso tema della centralizzazione anconetana alla quale “negli ultimi periodi- prosegue Castelli- si va quasi sostituendo il rischio di un ulteriore centralismo, quello maceratese. Ancora una volta Ascoli e San Benedetto sono le cenerentole delle Marche, cercando di evitare qualsiasi forma di conflitto interno in quanto vittime di una impostazione che speriamo la Regione voglia superare”.

Il piano sanitario ancora in vigore risale al 2014, ora il governatore Luca Ceriscioli dovrà licenziarne uno nuovo.

“Come sindaci aspettiamo e vogliamo capire– dice ancora Castelli- quali sono le idee di una Regione che finora è stata “matrigna” e che dovrà misurarsi con quello che il disagio dei nostri cittadini, con attese che arrivano anche a due anni per una visita specialistica”. Un’attesa che si riduce sensibilmente e magicamente scompare arrivando a qualche giorno o qualche ora– prosegue il sindaco- nel momento in cui il cittadino, mestamente ma inevitabilmente, chiede che quella prestazione venga fatta a pagamento. Queste sono le cose che fanno male alla sanità pubblica– chiosa Castelli-. Anche di ciò parleremo per interpretare il disagio degli ascolani che chiedono un ritorno ai fasti di qualche decennio fa dell’ospedale Mazzoni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 315 volte, 1 oggi)