ANCONA – Arrivano 248 milioni di fondi europei nelle casse della regione Marche. Con una delibera, approvata nella giunta del 20 giugno, vengono iscritte le risorse che arrivano dal governo e dall’Europa.

“Voglio ringraziare il governo, in particolare il ministro Claudio De Vincenti, che ha messo a disposizione immediatamente il 50 per cento delle risorse – spiega il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli – un contributo fondamentale per il rilancio del territorio colpito dal sisma. Fondi che serviranno per il turismo, l’ambiente e dissesto idrogeologico, bandi per il rilancio delle imprese, scuole”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 63 volte, 1 oggi)