ASCOLI PICENO – Quarto appuntamento domenica 2 luglio alle 18:00 con le “Colazioni ad Arte” proposte dall’Associazione Marche V Regio con il supporto del comune di Ascoli e sarà un’affascinante viaggio nell’Ascoli Romana.

In un passo della Naturalis Historia, Plinio il Vecchio descrive la V regione augustea dell’Italia, citando Asculum come la più nobile delle colonie di età triumvirale-augustea della regione. Dal grande progetto di riqualificazione urbanistica successivo al periodo della pax Augustea promossa dal primo imperatore, derivano i più significativi esempi di architettura e arte figurativa di età romana, che ancora oggi si possono ammirare lungo il tracciato urbano della via Salaria.

Partendo dalla Porta Gemina e dal Teatro addossato alle pendici del colle dell’Annunziata, si raggiungerà il Ponte Augusteo sul fiume Tronto, snodo strategico per le comunicazioni via terra, in eccellente stato di conservazione.

Si potrà quindi ammirare uno degli edifici sacri più interessanti di questo periodo, il tempio corinzio attualmente inglobato nella chiesa romanica di San Gregorio Magno e visitare il vicino Museo Archeologico Statale con le sue preziose testimonianze di cultura figurativa rinvenute nel territorio piceno.

L’ultima tappa dell’itinerario sarà il luogo dove anticamente sorgevano le terme della città romana di Asculum, ovvero il sito dove sorge attualmente il Forte Malatesta e il ponte di Cecco.

Un delizioso aperitivo-degustazione proposto dalla Taverna di Cecco concluderà la serata.

Costo Euro 15.00 a persona inclusa degustazione (bambini fino a 10 anni € 6,00). Prenotazione obbligatoria almeno 3 giorni prima dell’evento.

(Letto 125 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)