ASCOLI PICENO – A presidio delle zone colpite dal terremoto, il col. Fabrizio Pianese ha lasciato al col. Marco Iovinelli la guida della Task Force Sicurezza 1 dell’Esercito, nell’ambito dell’operazione Strade Sicure.

Dopo circa dieci mesi, la responsabilità e il coordinamento dell’attività nelle aree colpite dal sisma delle province di Rieti, Ascoli Piceno e Fermo, e di Macerata, quest’ultima solo nel mese di novembre, è passata dal comandante del 235mo Reggimento “Piceno” al comandante del nono Reggimento Alpini.

Cominciata il 5 settembre 2016, l’operazione Strade Sicure ha visto alternarsi numerosi reparti dell’Esercito, per prevenire e reprimere eventuali atti di sciacallaggio attraverso il presidio delle aree di accesso alle ‘zone rosse’ di Arquata, Pescara del Tronto, Accumuli, Amatrice e Camerino, e il pattugliamento delle zone montane delle province di Ascoli e Fermo. Nel corso di questa attività sono state identificate circa 70.000 persone, controllati 42.000 mezzi, e percorsi circa 800.000 chilometri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 67 volte, 1 oggi)