TREIA – “Penso che come affronteremo la ricostruzione, che non è una ricostruzione solo fisica ma è un’idea di aree interne, di Appennino, di economia, di comunità, ci dirà molto sull’Italia che dobbiamo essere”.

Lo ha detto Ermete Realacci, presidente di Symbola, durante il seminario estivo della Fondazione in corso a Treia, dedicato al tema “Il senso dell’Italia per il futuro”.

Futuro che comprende anche le sfide globali: “Mutamenti climatici, un’economia a misura d’uomo. Come affrontare queste cose se non chiamiamo a raccolta le migliori energie? E’ un po’ questo il tentativo che facciamo ogni anno qui a Treia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 83 volte, 1 oggi)