ASCOLI PICENO – Il Comune di Ascoli Piceno ha contrattualizzato per la notte del 10 agosto l’artista Paolo Belli che intratterrà il pubblico in piazza del Popolo con la sua band.

“Riteniamo che il format della ‘notte bianca’, per come è stata concepito nella nostra città negli ultimi anni, sia divenuto insostenibile sotto il profilo del rapporto costi/benefici” ha commentato il Sindaco Guido Castelli.

“Ciò nonostante abbiamo voluto comunque garantire alla notte di San Lorenzo un carattere di specialità tale da consentire, in quella specifica serata e secondo la consuetudine, la possibilità di fare shopping nel centro storico. In quest’ottica, accertata nella giornata di ieri la necessaria copertura finanziaria, abbiamo sciolto la riserva con l’agenzia che ci aveva proposto le evento con l’artista emiliano. Evento che ovviamente sarà gratuito e aperto ad ogni pubblico – prosegue il primo cittadino – Confermiamo la disponibilità ad accogliere proposte che provengano da commercianti desiderosi di collaborare con il Comune per allestire iniziative collaterali al concerto di Paolo Belli e per rendere più ricca e vitale la serata del 10 agosto. Con l’assessore Filiaggi abbiamo convenuto di riservare ulteriori risorse specifiche per sostenere simili iniziative di partenariato e di chiedere all’associazione wapp se intende confermare la già manifestata disponibilità a collaborare con il comune – aggiunge il sindaco – Negli ultimi mesi abbiamo costruito un bel rapporto con questa sodalizio di commercianti che, con grande maturità, ha sempre affermato di voler costruire e non semplicemente polemizzare. Stimolati da questo approccio, come amministrazione comunale, abbiamo dimostrato fattivamente che, quando la volontà è costruttiva, è possibile e utile fare strada insieme.

Guido Castelli conclude affermando: “Se al contrario Wap, in questi ultimi tempi, avesse deciso (legittimamente s’intende) di cambiare orientamento e di interpretare un ruolo più orientato alla polemica che alla cooperazione con il Comune ne prenderemo atto. Con rammarico ma anche con la serenità di chi ha sempre mantenuto le porte spalancate agli uomini e alle donne di buona volontà che lavorano per il commercio del centro storico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)