ASCOLI PICENO – Un piano di investimenti di circa 3 milioni di euro, 57 km di linee di media tensione in corso di ricostruzione e 38 nuovi telecontrolli per il 2017. A presentare il forte impegno di e-distribuzione, società del gruppo Enel gestore della rete elettrica di media e bassa tensione, nei comuni della provincia di Ascoli Piceno colpiti dalla doppia emergenza terremoto e neve dello scorso gennaio, sono stati Leonardo Ruscito, responsabile e-distribuzione Emilia Romagna Marche, e Fabrizio Iaccarino, responsabile Enel Affari Istituzionali Territoriali Area Centro e in occasione dell’Assemblea dei Sindaci convocata ad Ascoli Piceno presso la sede della Provincia presieduta dal presidente Paolo d’Erasmo.

Incrementare il numero dei nodi telecontrollati della rete di media tensione, aumentare l’utilizzo del cavo aereo isolato (più resistente ad avvenimenti climatici di forte impatto sulla rete elettrica) in sostituzione del conduttore nudo e accrescere il numero dei collegamenti tra le linee di media tensione in modo da assicurare vie di alimentazione alternative in caso di guasto sono le linee portanti del piano resilienza che l’azienda energetica ha illustrato ai sindaci dell’ascolano rinnovando il suo impegno, la sua attenzione verso il territorio e il rapporto di collaborazione con le istituzioni locali nell’ottica di un continuo miglioramento del servizio elettrico per i cittadini soprattutto nelle situazioni critiche e nelle emergenze. L’investimento per il 2017 è di circa 3 milioni di euro per la sola provincia di Ascoli Piceno nell’ambito di un investimento complessivo di 7 milioni di euro destinato anche alle province di Fermo e di Macerata.

Nel corso dell’incontro Enel ha ricordato le diverse iniziative di prossimità ai cittadini messe in campo dall’azienda tra cui quella dell’ufficio mobile itinerante a quattro ruote che, nel mese di marzo, ha fatto tappa in 25 comuni per offrire assistenza ai cittadini marchigiani su richiesta di indennizzi extra e rimborsi di eventuali danni oltre a quelli previsti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Sul fronte della ricostruzione post sisma, e-distribuzione ha fatto il punto della situazione sottolineando che è in stretto contatto con la Regione Marche per i lavori di allacciamento nelle aree SAE (Soluzioni Abitative in Emergenza) di Ascoli Piceno e che, per gestire al meglio la delicata fase di ricostruzione, è stata costituita una task force dedicata.

“Come amministrazione provinciale abbiamo voluto con grande determinazione questo incontro con e-distribuzione proprio per illustrare ai sindaci, nella massima trasparenza e condivisione, il piano di investimenti e di interventi per aumentare la capacità di resilienza delle linee elettriche presenti sul nostro territorio – ha evidenziato il Presidente Paolo D’Erasmo – E’ essenziale per la nostra provincia, che è area di crisi industriale complessa ed ha subito le conseguenza devastanti di eventi straordinari come la doppia emergenza neve e terremoto, avere la massima attenzione in termini di risorse, infrastrutture e tecnologie mobilitate. Come Provincia, insieme ai sindaci, monitoreremo i vari step del piano dando la piena collaborazione negli eventuali adempimenti di competenza procedurali e per tutte quelle modalità utili ad accelerare tempi e risultati.”

“Quello che presentiamo oggi è un Piano di innovazione e miglioramento – ha dichiarato Leonardo Ruscito – lavoriamo con tutte le nostre forze ed in piena sinergia con le Istituzioni. L’obiettivo è quello di un rafforzamento duraturo della rete elettrica. Siamo da sempre con e nelle Marche e vogliamo continuare a dare il meglio

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 68 volte, 1 oggi)