CASTORANO – La festa più attesa nell’entroterra ascolano per l’estate, ha registrato un buon numero di presenze.

Stiamo parlando della V’vtella di Castorano. Come di consueto sono sfilati nella serata del 14 agosto, per le vie del paese, carri folcloristici e figuranti in costumi da contadino d’epoca.

Subito dopo è partita la distribuzione gratuita di prodotti gastronomici locali (tutto ciò derivante dall’usanza di offrire tutto ai braccianti, affaticati nel lavoro dei campi dopo la mietitura) e della birra (limitata) invece del consueto vino rosso e bianco. Un “cambio” pare dovuto alle nuove disposizioni di Prefetto e Questura per la sicurezza. Presenti molti carabinieri a vigilare sulla festa che, da ormai un paio di anni, si interrompe alle 2.30.

I carri, fino a quell’ora, hanno trasmesso musica facendo ballare i tanti presenti che sono giunti a Castorano da tutta la provincia di Ascoli ma anche da altre parti d’Italia.

La V’vtella si conferma, ancora una volta, una festa molto gradita e importante per il territorio.

(Letto 514 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 514 volte, 1 oggi)