ASCOLI PICENO – E’ ripresa questa mattina alle 10 la preparazione dei bianconeri al Picchio Village, in vista della del prossimo match previsto alle ore 15:00 al “Castellani” di Empoli.

 

Il centrocampista ascolano Gianluca Carpani che in questo inizio di stagione ha trovato subito una maglia da titolare: “Mi impegno molto, ci vuole mentalità giusta, lavorare al massimo e migliorare anno dopo anno e ogni anno riuscire ad ottenere grandi risultati. ”

A centrocampo una grande mano con l’arrivo di Buzzegoli: “Con Buzzegoli la squadra gira e da lui posso solo imparare, da consigli a tutti è un aiuto per tutti.”

Sei l’unico ascolano doc rimasto, hai iniziato in Lega Pro nel 2013 quasi “buttato” tra i professionisti in una stagione difficile quella del fallimento però ti sei fatto trovare sempre preparato anche in serie B: “Venivo dalla serie D, in Lega Pro ho esordito con mister Giordano, poi mi sono allenato tanto con i compagni sono migliorato e piano piano sto trovando spazio. Purtroppo sono l’unico ascolano  rimasto qui nel Picchio, scendere in campo al Del Duca è un’emozione unica, un privilegio giocare per questa maglia nella mia città. Sui parastinchi ho stampato la Sud.”

Con il duo Fiorin -Maresca un nuovo tipo di gioco come ti trovi?: “Un gioco diverso rispetto agli altri mister che ho avuto un passato sabato si è visto e ci sono dei risultati siamo un gruppo giovane e nuovo. Nelle prime gare siamo partiti forte poi il calo fisico è fisiologico dobbiamo stare attenti a non prendere gol in quei minuti. Col Novara c’è stata una reazione di carattere. Ci siamo abbassati dobbiamo stare più attenti e compatti. Il nostro obiettivo è di tenere in mano la partita.” Nel secondo tempo col cambio di modulo sono uscite fuori le tue caratteristiche da incursionista: ” Nel secondo tempo, passando al 4-3-3, ho avuto più spazio per inserirmi cercando di fare gol, eravamo in svantaggio e ci ho provato. ”

Ora un match molto difficile, contro mister Vivarini e Donnarumma due vostre vecchie conoscenze negli scontri con il Teramo: “Ad Empoli sarà difficile ma noi ce la metteremo tutta tutti. Ci abbiamo giocato contro anche la scorsa stagione molto preparato Vivarini e Donnarumma è molto forte hanno anche Caputo e altri, ma siamo 11 contro 11 e sono uomini come noi.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)