ASCOLI PICENO – Appuntamento venerdì 27 ottobre alle 15.30 presso la Sala della Vittoria in Piazza Arringo, Ascoli Piceno, per la presentazione del “Progetto regionale di prevenzione dell’osteoporosi e del rischio di frattura correlato”.

L’osteoporosi, infatti, è una malattia molto diffusa, soprattutto tra le donne oltre i cinquant’anni di età ma anche gli uomini, specie in età avanzata, possono esserne colpiti. Ad oggi tuttavia non è sufficientemente conosciuta a fondo, molto spesso non dà segni e sintomi importanti sino a che non provoca fratture, il più delle volte dei polsi, delle vertebre o del femore. Le conseguenze sono molto spesso gravi ed invalidanti.
Prevenire questa malattia e le complicanze più gravi è possibile conoscendo meglio i fattori di rischio ed i modi per controllarli.

Il programma della giornata:

Ore 15.30 Introduzione e saluti – Micaela Girardi (Commissaria della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche)

Ore 15.45 Illustrazione del progetto Regionale – Rosandra Ciarrocchi (Fnp-Cisl – Coordinatrice Regionale Donne)

Ore 16.15 Osteoporosi e fattori di rischio – Relatore: dott. Mario Sfrappini – Medico Geriatra (Asur AV 5 pre. osp. San Benedetto del Tronto)
Il sistema DEFRA per la valutazione del rischio frattura del femore
Prevenzione e stili di vita
Ruolo dell’assistenza familiare (care giver) in armonia con il progetto ARGENTO ATTIVO

Ore 16.45 Interventi e dibattito

Ore 17.30 Conclusioni – Aurora Ferraro (Segretaria Regionale Spi Cgil)

Coordina i lavori: Teresa Brazzini (Coordinatrice Regionale Uilp Uil)

Dopo il dibattito sarà possibile effettuare il test DEFRA per una prima valutazione della situazione di rischio fratture da sottoporre all’attenzione del proprio medico di medicina generale

(Letto 112 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 112 volte, 1 oggi)