ASCOLI PICENO – Non è pienamente soddisfatto il difensore bianconero Emanuele Padella, nonostante il suo salvataggio sulla linea sul tiro di Marsura in Ascoli – Venezia abbia salvato il Picchio dall’ennesima beffa: “La mia esultanza nell’occasione dice tanto perché ci ha salvato da una sconfitta che poteva essere pesante. La linea difensiva forse ha funzionato meno rispetto ad altre partite e c’è stato qualche errore a cui stiamo cercando di rimediare. Quando si prende gol non si dà mai la colpa al singolo, abbiamo rivisto l’azione del primo gol e l’abbiamo analizzata, ci sono stati piccoli errori che hanno caratterizzato quella situazione e che ci hanno fatto subire un gol evitabile, mentre sul secondo, a mio parere, c’è un stato un grosso fattore di casualità. Il reparto non è andato bene perché loro hanno giocato sui nostri errori e sulle ripartenze. La cattiveria agonistica serve sempre e stava a noi far girare la palla più velocemente, loro comunque sono un’ottima squadra con giovani di prospettiva”.

Sabato prossimo i bianconeri faranno visita alla Ternana, in classifica un punto sopra l’Ascoli: “La classifica è molto corta e anomala – prosegue il centrale ascolano –  mai vista così. La Ternana ha cambiato 5 moduli nelle ultime partite e noi cercheremo la vittoria come sempre. Sarà una partita molto dura e sappiamo che sarà una battaglia sportiva e che dovremo scendere in campo con la giusta cattiveria, insieme a furbizia e malizia, quelle che ci sono mancate fino ad ora”.

(Letto 101 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)