ASCOLI PICENO – Con un aumento record del 6,2% sono soprattutto i discount a spingere la crescita nell’alimentare dove pero’ le vendite crescono in tutte le forme distributive, dagli ipermercati (+5,3%) ai supermercati (+4,4%) fino alle piccole botteghe (+1,2%).

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati sul commercio al dettaglio a settembre 2017 rispetto allo stesso mese dello scorso anno, dal quale si evidenzia che è il settore alimentare a far registrare i risultati migliori con una media del +4,4%.

“L’aumento della spesa alimentare su base annua è un segnale positivo poiché si tratta – precisa la Coldiretti – la seconda voce del budget familiare dopo l’abitazione. L’auspicio è che ora gli aumenti di spesa nella distribuzione alimentare si trasferiscano anche al settore agricolo dove – conclude la Coldiretti – i compensi riconosciti per molti prodotti non coprono neanche i costi di produzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 58 volte, 1 oggi)