ASCOLI PICENO – In sala stampa si presentano il direttore sportivo dell’Ascoli Cristiano Giaretta, il capitano di giornata Gianluca Carpani e Vasile Mogos che commentano la sconfitta per 0-2 dell’Ascoli Picchio, in casa, contro il Foggia.

Cristiano Giaretta: “Mi sembrava opportuno venire in sala stampa per rappresentare la società. Dobbiamo stringere i denti e continuare a lottare, sapevamo che oggi avrebbe vinto chi passava in vantaggio. Ci manca un rigore netto, non possiamo attaccarci a quello ma avremmo potuto passare in vantaggio noi, rimane comunque l’amaro. E’ un momento buio ma non dobbiamo farci prendere dallo sconforto. Oggi non era l’ultima spiaggia, abbiamo partite per rimediare, cominciando il prima possibile. Dobbiamo compattarci, è un periodo in cui piove sul bagnato perché le assenze si fanno sentire”.

Gianluca Carpani: “Ero felicissimo di fare il capitano, purtroppo non ha portato bene. Abbiamo cercato di creare occasioni, ma non ci siamo riusciti. A parte i primi quindici minuti in cui abbiamo subito la loro aggressività, poi abbiamo tenuto la palla noi per mezz’ora. Dobbiamo migliorare, siamo delusi dalla situazione. Il fatto che i tifosi ci abbiano rinnovato la fiducia ci carica per le prossime partite”.

Vasile Mogos: “Abbiamo avuto alcune occasioni ma non siamo riusciti a sfruttarle. Ce l’abbiamo messa tutta ma dovevamo fare di più, abbiamo preso gol su palla inattiva, dobbiamo lavorarci su. Tensione? Non abbiamo paura di nessuno, queste partite invogliano a giocare meglio. Siamo professionisti, sentire la pressione è diverso da sentire l’apporto del pubblico. La classifica preferisco non guardarla, preferisco vivere alla giornata ma sono sicuro che ci salveremo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 185 volte, 2 oggi)