ARQUATA DEL TRONTO – Confermati i fondi per finanziare le opere pubbliche nei comuni colpiti dal sisma, nel piano presentato dalla vicepresidente Anna Casini, nella giornata del 12 dicembre alla Piceno Consid.

Gli interventi, messi in rilievo dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione, riguardano molti comuni del Piceno, tra cui quelli più colpiti come Arquata del Tronto, Montegallo, Montemonaco e Acquasanta Terme.

Ad Arquata, saranno assegnati 4 milioni per il restauro della Rocca, 2 milioni per la Chiesa di San Francesco a Borgo, 2 milioni per il ripristino dei cimiteri, 3 milioni per la Casa dei Due Parchi e ulteriori risorse economiche per il Rifugio dell’Ente Parco, Colle Le Cese, e la condotta idrica Pescara del Tronto – Vezzano.

A Montegallo saranno destinati 5,95 milioni per il restauro di 11 opere, ad Acquasanta Terme 1,9 milioni per il Municipio, 50 mila euro per i basamenti dei moduli abitativi e altre risorse per il Teatro comunale.

Infine, il comune di Montemonaco riceverà 450 mila euro per le case popolari, 1.300.000 per le mura castellane, 350 mila per il cimitero.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)